Scoperto un termopolio a Pompei, la tavola calda degli antichi

Uno splendido Termopolio, in pratica una tavola calda, è stato riportato alla luce nell’area del cosiddetto Regio V del Parco archeologico di Pompei.

Si tratta di uno spazio di ristorazione dotato di un bancone decorato su un lato con una bella immagine di Nereide su cavallo in ambito marino. mentre sul lato opposto è raffigurata una scena che riproduce l’attività stessa del termopolio. una vera e propria insegna del locale in cui i pompeiani erano soliti consumare in piedi, serviti su un bancone, dotato di cavità dov’erano riposte grandi anfore (dolia) con le pietanze del giorno: olive, legumi, uova sode, pesce, formaggio, zuppa di farro e qualche spiedino di quaglie.

Dietro al banco un piccolo forno ed un braciere per scaldare il cibo e (in inverno) il vino, che si beveva sempre speziato. Un modo abituale dell’antichità per trascorrere una serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *