Per il MANN anno record di visitatori

l MANN chiude il 2019, anno del record: 673mila visitatori, +10% rispetto al 2018.

Giulierini: “Sempre  più Museo Archeologico Nazionale.

I nostri tesori ammirati da 4 milioni di visitatori nel mondo”.

Il MANN è sempre aperto nelle festività natalizie e propone una variegata offerta di mostre.

Da Thalassa all’experience exhibition sul clima, da Riccardo Dalisi ai percorsi fotografici.

Dal 6 gennaio, in dono il racconto per bambini “Thalassa. Tra mare e stelle”.

Per l’Epifania, soltanto uno dei genitori, che portano i figli al Museo, pagherà l’ingresso.

673mila visitatori nel 2019: il Museo Archeologico Nazionale di Napoli segna un trend in crescita del 10% rispetto alle presenze del 2018, raggiungendo il numero più alto di ingressi mai registrati.

Alle statistiche annuali si aggiunge la compagine fidelizzata degli abbonati OpenMann: sono ottomila, infatti, i titolari di card.

Il commento del direttore Paolo Giulierini: “Si chiude  l’anno del record assoluto di visitatori nella storia del MANN, con un incremento del 10 per cento nel 2019  rispetto al già straordinario dato del 2018. Con orgoglio, possiamo definirci sempre più ‘il Museo Archeologico Nazionale’ , il primo del paese come forza attrattiva, custode dell’antichità classica  e ambasciatore dell’Italia del mondo. I nostri tesori, per lo più provenienti dagli sterminati depositi, quest’anno sono stati ammirati in tutti i continenti da 4 milioni di persone, dalla Russia agli States ed alla Cina, grazie ad una politica che ci porta quotidianamente a dialogare con le più grandi istituzioni internazionali. Nel 2020, saremo testimonial anche alle olimpiadi di Tokyo. Tornando a Napoli, che sta vivendo un felice momento per il turismo, proprio in virtù di essere il museo pubblico  largamente più visitato, abbiamo puntato molto sulla rete con i tanti siti Extramann. L’obiettivo è  di crescere insieme, e i risultati già si vedono”.

http://miseoarcheologiconapoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *