Turismo, Napoli, Firenze e Barcellona a confronto

Turismo, Napoli, Firenze e Barcellona a confronto.

Il turismo a Napoli è cresciuto negli ultimi anni in maniera esponenziale. I grandi flussi di persone che nell’arco dell’intero anno visitano la città si concentrano prevalentemente nelle aree del centro storico. Questo ha favorito la nascita spontanea di B&B, case vacanze. Ha favorito l’apertura di pizzerie, paninerie, piccole trattorie. Il rischio legato al fenomeno della “turistificazione” o in senso più generale “gentifricazione” dei centri storici è la perdita dì identità di quartieri antichi caratterizzati dalla presenza anche di botteghe artigiane.

Turismo, Napoli, Firenze e Barcellona a confronto

VIVOANAPOLI e Sezione Turismo dell’Unione Industriali promuovono un confronto sul tema per approfondire i cambiamenti avvenuti in questi anni, i rischi legati allo snaturamento del centro storico e il ruolo che le Istituzioni locali hanno nel governo dei processi di sviluppo del turismo.

Dopo città come Barcellona e Firenze anche Napoli ha aderito alla rete SET: Città del Sud d’Europa di Fronte alla Turistificazione.
Il centro storico e la città devono restare un luogo di incontro e convivenza in cui creare relazioni che migliorino la vita di coloro che la abitano e di coloro che la visitano.

Programma e adesioni: http://bit.ly/2teh7H0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *