“Premio Testimonianza” per l’impegno civile

 

“Premio Testimonianza” per l’impegno civile
“Sono le donne e gli uomini che rendono migliore la nostra società e per questo motivo è nata questa iniziativa”, ha dichiarato Pasquale Antonio Riccio, presidente dell’associazione Progetto Alfa e ideatore del premio che si è svolto nella Sacrestia del Vasari della chiesa di Sant’Anna dei Lombardi condotto da Rosaria De Cicco.

Una giornata dedicata ai volontari e a chi alimenta col proprio operato la speranza. Esperienze molto varie tra loro ma di grande forza.


Amedeo Manzo, Presidente Banca di Credito Cooperativo di Napoli, che con il suo ratino umano favorisce lo sviluppo economico e sociale del territorio, Gabriella Fabbrocini e Pucci Romano per il progetto il Corpo Ritrovato offrono alle donne oncologiche un percorso più vivibile, Lorenzo Stabile, Polizia di Stato, investigatore a Scampia ha fatto la differenza in un territorio martoriato; e ancora l’eroismo di Luca Palazzo, Carabinieri, Graziella Pagano, ex Senatore, Ermanno Corsi, già Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Antonietta Di Leva dell’Associazione Progetto Pace Onlus, Vincenzo Tipo, Responsabile Pronto Soccorso Santobono, Paolo Monorchio, Presidente Croce Rossa Comitato di Napoli, Alessandro Giuli, Giornalista conduttore “Povera Patria” Rai 2. Quest’ultimo si è collegato dall’ultima trincea del Coronavirus con i casi di oggi nel Nord Italia.


Menzioni speciale a Paola De Vivo, Associazione “I Bambini di Teresa”.

Un momento speciale è stato dedicato al tema della partecipazione giovanile. Premiano l’assessore Maria Pisani (Presidente Consiglio nazionale Giovani), Giuseppe Caruso (Presidente Forum dei Giovani Regione Campania) i Forum Comunali di: – Caserta – Lettere – Apice.
“Tante le donne e gli uomini che hanno ricevuto il riconoscimento per il loro impegno civico nella società. Volontari, cittadini comuni, scienziati, forze dell’ordine, giornalisti. Persone che quotidianamente svolgono il loro lavoro con responsabilità e in alcuni casi hanno trovato un momento di notorietà per una vicenda di cronaca. Il premio nasce con l’intenzione di premiare chi quotidianamente testimonia che la speranza, il rispetto delle persone, la formazione delle giovani generazioni e l’aiuto dei più deboli non sono semplici parole, ma azioni concrete”, dichiara il presidente Pasquale Riccio.

Presenti i membri del comitato scientifico presieduto dall’avvocato Gennaro Famiglietti che a sorpresa ha ricevuto un riconoscimento per il lavoro di dialogo che svolge nel suo Istituto di cultura meridionale. Con lui nel comitato ci sono da Annamaria Colao, Gianmaria Ferrazzano, Patrizia Napolitano e Katia Tulipano che si sono alternati nella consegna di premi e menzioni.

Un riconoscimento, che sin dalla prima edizione, ha visto premiati alcuni dei principali protagonisti della Campania che eccelle. Nelle ultime edizioni tra gli altri sono stati premiati il ministro dell’Università Gaetano Manfredi, la fisica e divulgatrice scientifica Gabriella Greison, il procuratore generale Catello Maresca, il cardinale Crescenzio Sepe, il Presidente Aci Antonio Coppola, il direttore del Santobono Annamaria Minicucci, l’ex direttore del Mattino Alessandro Barbano, il caporedattore della Tgr Antonello Perillo che hanno ricevuto l’opera realizzata dal maestro Felice Spera, scultore di opere sacre di grande pregio (le cui opere sono esposte in musei, santuari e chiese italiane, ma anche in Inghilterra, in Usa, in Messico e altri paesi).
L’intrattenimento musicale è stato condotto da Francesca Maresca, Nino Allocca e Giuseppe D’Angelo.
Il premio può godere dei patrocini di Senato della Repubblica, Consiglio Regionale della Campania, Comune di Napoli, Arcidiocesi di Napoli, Consiglio Nazionale Giovani, Forum dei Giovani della Campania e un Premio di Rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati.

 

https://www.progettoalfa.eu/alfa/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *