Le massacre du printemps di Mathilde Rosier al Museo Madre

Le massacre du printemps di Mathilde Rosier al Museo Madre

Il video Le massacre du printemps di Mathilde Rosier al Museo Madre. A cura di Andrea Viliani e realizzata in collaborazione con Residency 80121, la proiezione in anteprima internazionale di questa nuova video-installazione è aperta al pubblico fino al 16 novembre 2020. L’opera, che entra a far parte della collezione del Museo, è una reinterpretazione de La sagra della primavera, balletto su musiche di Igor Stravinsky, creato da Vaslav Nijinsky per i Ballets Russes nel 1913. L’artista si interroga sull’intrinseco rapporto tra l’essere umano e l’ambiente, connettendo l’atto dell’adorazione della terra a quello del suo successivo sfruttamento. I danzatori disegnano coreografie aeree sullo sfondo di tre diversi luoghi del territorio campano – le serre dell’area vesuviana, il porto della città di Napoli e l’ex sito industriale della piana di Bagnoli – e da contadini si trasformano in spighe di grano, per sottolineare l’inestricabile legame tra il destino dell’umanità e quello di tutta la natura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *