Metti che… l’ultima opera di Arianna Esposito

“Metti che è estate e mi porti a canna su una vecchia bici

Metti che mi si scompigliano i capelli come canne Al vento

Metti che ci mettiamo un po’ di grazia nel declinare al plurale il

Nostro Amore e a far combaciare gli umori

Metti che ci regaliamo cuori di carta e ne facciamo cartine di

Viaggio per raggiungere un miraggio”

“Metti che…”

Aria Es

 

“Metti che…” è un gomitolo di intenzioni che si rincorrono, di voglie che stanno sulla soglia, di progetti non detti, di anime che si incontrano e si scontrano.

Ventidue testi tra prosa e poesia, accompagnati da illustrazioni, che ruotano attorno il tema delle possibilità e che mettono il mondo che vorremo tra parentesi, attraversando i ponti della precarietà sentimentale, pedalando su isole di sale e di mare per tornare a prenderci il tempo, tutto quello che ci serve, che meritiamo perché:

“Metti che ci incontriamo a Santiago, Metti che alla fine del cammino, All’Alba

Di un nuovo giorno, sì ce lo promettiamo!“ quaranta giorni per raggiungere la somma di 500 euro e 50 pagine per provare a mettere nero su bianco sensazioni e paure.

I fondi raccolti grazie alla campagna di Crowdfunding su eppela sono stati utilizzati per la stampa e distribuzione del testo e per tutte le attività di promozione e condivisione dello stesso.

Al volume, che è stato interamente stampato su carta riciclata in rispetto dell’ambiente, è abbinata una shopper in cotone organico e un segnalibro, entrambi personalizzati con frasi del libro.

Note sull’autrice:

Arianna Esposito, classe 1984 vive e lavora a Napoli come giornalista e responsabile marketing e insegue il filo delle parole nel corso dei suoi incontri di scrittura creativa ogni domenica, giorno che odia ed ama.

“Metti che…” è la sua prima pubblicazione.

Blog: www.ariaes.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *