Nel cuore di Capri inaugura Zoom

Nel cuore di Capri inaugura Zoom

Nel cuore di Capri inaugura ZOOM, un nuovo spazio sia fisico che virtuale, dedicato al flash retail, che guarda alle nuove tendenze nel campo del design, dell’arte e della moda. Lo spazio, a pochi passi dalla Piazzetta, in via le Botteghe 56, nella caratteristica stradina dove un tempo sorgevano le prime botteghe artigiane dell’isola, nasce per accogliere i brand italiani e internazionali che vogliano lanciare un pop-up shop sull’isola, con l’intento di proporre esperienze di shopping alternative e coinvolgenti

Sabato 7 Settembre dalle ore 19.00 e per tutto il mese gli spazi di ZOOM ospiteranno designer e brand locali, per i quali Capri costituisce un comune denominatore.

La designer Sonia Pedrazzini, celebre per aver dato materialità alle pitture di Morandi, esporrà un’edizione omaggio ai colori di Capri: “Le Morandine”, elementi di arredo in ceramica che si ispirano alle opere del grande maestro.

Sulle suggestioni delle Morandine, Farella, brand locale di maglieria, ha realizzato una piccola collezione che verrà esposta in esclusiva presso ZOOM, acquistabile nello storico negozio in via Fuorlovado.

Sulla scia di quest’idea, l’architetto e designer Francesco Della Femina, che collabora da anni con diversi marchi internazionali per progetti di architettura ed interior design, proporrà i suoi elementi di arredo, resi ancora più interessanti ed unici grazie alla combinazione con i tessuti di Laboratorio Capri della collezione “Botanical”, un’interpretazione della flora caprense, nata dalla collaborazione tra lo stilista Michele Esposito e l’artista Paola Tassetti.

ZOOM nasce dall’idea di creare un focus su trend e temi attuali  su brand e designer dando loro spazio per esprimersi attraverso strumenti come il pop-up shop, mostre, sfilate, performance.

Creatività, sostenibilità e innovazione sono l’essenza di ZOOM. Secondo quanto dichiarato dall’Art Director di ZOOM, Sara Aprea: “Crediamo che il mondo del retail possa avere un ruolo fondamentale nel diffondere una cultura del design lungimirante”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *