MyCircle, nuova startup a Napoli che piace ai cinesi

MyCircle, nuova startup a Napoli che piace ai cinesi
Il progetto, sostenuto da Hubstrat, è stato presentato con successo al BSSECItaly – China Best Startup Showcase & Entrepreneurship Competition.
È stata presentata in Cina, in occasione del BSSECItaly – China Best Startup Showcase & Entrepreneurship Competition, la start up MyCircle, che promette di rivoluzionare l’acquisto dei ticket per attrazioni e luoghi d’interesse. 

L’idea alla base dell’intero progetto è quello di accedere ai ticket agevolati per gruppi creando aggregazione spontanea online. Ancor più chiaro presentarla con un esempio: supponiamo che una persona X volesse comprare un biglietto per l’attrazione Y. Lo dovrebbe fare a prezzo pieno. Collegandosi  invece a MyCircle può conoscere altre persone che vogliono visitare la stessa attrazione. Il gruppo così costituito può acquistare l’accesso in gruppo a un prezzo inferiore.

Attraverso MyCircle si possono formare veri e propri gruppi di viaggio con lo stesso obiettivo e gli stessi interessi, favorendo così la connessione e la conoscenza. Ma nulla toglie al visitatore di vivere l’esperienza in totale autonomia, avendo comunque accesso al prezzo inferiore.

MyCircle nasce in provincia di Napoli da un gruppo di sviluppatori guidato dal CEO Nunzio Guida ed è sostenuta da Hubstrat, azienda napoletana che si sta posizionando come leader nella consulenza strategica alle start up e spinoff innovative.

MyCircle – ha spiegato durante il pitch agli investitori asiatici il CFO di Hubstrat Francesco Pellecchia – è un aggregatore spontaneo di persone. Permette, in pratica, a utenti singoli l’accesso a tariffe di gruppo di ticketing online senza vincolare l’acquirente a vivere l’esperienza come collettiva, ma lasciandogli completa autonomia rispetto alle modalità di fruizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *